Blogger tag

Terminata la rubrica temporanea “Canta che ti passa”, prima di riprendere il ritmo pre-lockdown aderisco alla proposta del blog Serial escape, e provvedo ad elencare le risposte alle sue 6 domande, tutte incentrate sull’arte e la follia di “fare il blogger”.

Le mie risposte saranno quelle di un neofita, avendo aperto il mio blog da poco più di 16 mesi: ma andiamo!

  1. Perché hai aperto un blog? Mah, soprattutto per due motivi: a) trovare qualche altro appassionato di musica come me…ma non troppo come me! In fondo si comunica non solo per guardarsi allo specchio, ma anche per imparare cose nuove. E di cose nuove, nei blog con cui pian piano sto venendo in contatto, ne ho trovate, e di gustose. b) per esercitare la mia scrittura, imparare la sintesi (tendo infatti a parlare e scrivere troppo), e – con la scusa di scriverci su – approfondire gruppi, generi e album che conosco poco.
  2. Qual è l’articolo di cui sei più orgoglioso? Il primo, quello su Ivan Graziani, perchè… appunto, è stato il primo, e ci ho messo un po’ di coraggio; quello su Bill Fay, perché legato a un momento di superamento del dolore; e il “Vaffa Day”, molto liberatorio!
  3. Qual è il tuo articolo più visualizzato? Quello su “Scacchi e musica”: un po’ inaspettatamente, anche perché a fronte di oltre 200 visualizzazioni (per me, un record!) ha racimolato 1 like e 1 commento… Si vede che non piace: oppure è consultato come mero mordi-e-fuggi.
  4. Il tuo blog si è trasformato rispetto agli inizi? Pian piano sì: ho imparato ad essere più conciso, meno “impostato” e più free.
  5. Qual è il tuo prossimo obiettivo da raggiungere col blog? Pur mantenendo l’impostazione originale, ogni tanto evadere dalla “musica” per parlare anche di altro, come cinema e attualità.
  6. Consigli alle persone di aprirsi un blog? Se vogliono sbattersi e avere meno tempo libero sì! Ma alla fine ne val la pena, dai…

Ciao!

7 pensieri riguardo “Blogger tag

  1. ciao, molti dei miei post del mio piccolo blog che hanno molte visite hanno pochi commenti, nel mio caso perke sono post vecchi e ora ricevono visite principalmente da google e i suoi utenti (che ovviamente nn si fanno l’account qui solo per mettere i like)

    Piace a 2 people

  2. Aprire un Blog per la necessità di condividere idee, sensazioni, storie, e tutto ciò che di umano abbiamo ! Ma, attenzione, secondo me deve essere uno strumento di condivisione sincero, come scrivere un diario personale e farlo leggere ad un amico e non uno strumento di lavoro … (Ad esempio sono incappato in un blog camuffato da personale ma in realtà si trattava di un diario di viaggio sicuramente sponsorizzato da qualche agenzia turistica …)
    Per carità, per guadagnare qualche soldo va bene tutto, ma non prendere in giro coloro che ti seguono credendo di leggere, discutere, esprimere le proprie opinioni con qualcuno che in fin dei conti se ne frega di quello che scrivi.
    Come tutte le cose di Internet, è uno strumento molto importante per crescere, per avere opinioni diverse, per cercare una nuova forma di comunicazione più meditativa (una specie di anti-twitter !)

    Ciao.

    Piace a 1 persona

Se ti va, rispondi, mi farà piacere leggere e rispondere ad un tuo commento, grazie! :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...