“Monk” – Tre canzoni (e mezza)

Ormai non fa quasi più effetto vedere qualcuno disinfettarsi le mani, dare il gomito a mo’ di saluto e fare lo schizzinoso al ristorante… Eppure, fino a diciamo 15 mesi fa, a far così erano solo tre categorie: i gravi immunodepressi, i maniaci ossessivi e il Detective Monk! Adrian Monk, per chi non lo conoscesse, è il protagonista dell’omonima fortunata serie tv (124 puntate) che miscela commedia e poliziesco… Adrian è un detective che collabora con la polizia di San Francisco, geniale quanto psicotico, minato da uno spaventoso disturbo ossessivo-compulsivo: ben 312 le fobie autodiagnosticate, tra cui i germi, i serpenti, gli aghi, il latte (sic!), le altezze e la folla.

Monk” è una delle serie che amo di più: la amo per la tenera follia del protagonista, per il suo amore sconfinato per la moglie (morta in un attentato), per le sue piccole e grandi manie (e chi di noi non ne ha?), per il tono leggero della narrazione, per i bravissimi coprotagonisti, per le trame gialle (raramente scontate), e per la sigla… Anzi, per LE sigle. Sì, al plurale: e questa è la loro storia. Continua a leggere ““Monk” – Tre canzoni (e mezza)”